RAGGRUPPAMENTI

L’AVVERSARIO SI RISPETTA QUANDO VINCE E SI ONORA QUANDO PERDE


 2016-2017

13-11-2016 - NOVARA

04-12-2016 - DESANA (VC)

11-12-2016 - BIELLA

12-03-2017 - VOLPIANO

11-06-2017 - TORINO

02-04-2017 - ACQUI TERME

29-04-2017 - NOVARA

21-05-2017 - AOSTA

04-06-2017 - ALESSANDRIA

 

 

2017-2018

19-11-2017 - IVREA

26-11-2017 - CHIERI

02-12-2017 - GATTICO

18-02-2018 - ALESSANDRIA 11-03-2018 - AOSTA 

24-03-2018 - GATTICO 

08-04-2018 - NOVARA

14-04-2018 - VOLPIANO 

15-04-2018 - NOVI (AL) 

05-05-2018 - NOVARA 

26-05-2018 - VERBANIA

2018-2019

22-09-2018 - BIELLA

14-10-2018 - NOVARA

11-11-2018 - BIELLA



«Il RUGBY è uno sport molto simpatico. E vi dico perché lo vedo così: perché è uno sport duro, c’è molto scontro fisico. Ma non c’è violenza, c’è grande lealtà, grande rispetto.
Giocare a RUGBY è faticoso, non è una passeggiata. E questo penso sia utile a temprare il carattere, la forza di volontà. Un altro aspetto che risalta è l’equilibrio tra il gruppo e  l’individuo. Ecco, nel RUGBY si corre verso la meta. Questa parola così bella ci fa pensare alla vita, perché tutta la nostra vita tende ad una meta. E questa richiesta è faticosa, richiede lotta, impegno, ma l’importante è non correre da soli. Per arrivare, bisogna correre INSIEME.» 
PAPA FRANCESCO - 2016